30 giugno, 2007

Da lontano


Il posto dove abito è meglio da lontano.
Dalla terrazza di M. si vede il mondo intero. Rapidamente si fa buio e non riesco ad aggiungere altri particolari. Per fortuna.

29 giugno, 2007

Nel lago

Nel lago mi piace nuotare.
Anche se l'acqua è fredda, fangosa e fa un poco paura. Il livello ora è molto alto, così nuoto tra le fronde e le cime degli alberi, insieme alle folaghe che si tuffano per pescare.

28 giugno, 2007

Il taglio del fieno

Il Pantano è un enorme pascolo comunale.
Viene chiuso qualche mese per far crescere il fieno. Centinaia di mucche e cavalli vengono spostati nei prati ai margini o sotto il bosco. In questo periodo il fieno viene tagliato e si confezionano le balle per l'inverno, suddivise tra i diversi allevatori. Una gestione collettiva del bene comune.

25 giugno, 2007

Castel dell'Ovo a nuoto

In città la spazzatura arriva ai primi piani delle case e invade le strade. Fa molto caldo. Andare a Castell dell'Ovo fa bene alla salute. C'è una mostra di Mattotti, commovente soprattutto dopo averlo ascoltato nel documentario di Chiocca. Mi fermo a disegnare dalla sala delle Terrazze perchè c'è un aria fresca che sale. C'è anche un'altra bella mostra: grandi tele dipinte da Bruno Fermariello insieme ai ragazzi del carcere minorile di Nisida.Mi affaccio dal castello e vedo un gruppo di ragazzi che approda sugli scogli. Qui tira vento come sul ponte di una nave.

Dev'essere meraviglioso la sotto, devo farlo anch'io una volta.

20 giugno, 2007

Detour: Bologna è a New York



Zetalab sta filmando un poco alla volta i 70 Moleskine in mostra per Detour a New York. Ecco il mio, sul Crescentone di Piazza Maggiore a Bologna. Negli ultimi mesi i taccuini sfogliati su You Tube si sono moltiplicati. A me piacciono quelli di Enrique.

17 giugno, 2007

Carnet di viaggio in mostra ad Arona

Segni dagli Orizzonti ha partecipato alla Biennale del libro di viaggio di Arona, presentando i taccuini di viaggio di un gruppo di autori:
Giacomo Soffiantino (Torino), Bruno Wagner (Umbria e Toscana), Giancarlo Iliprandi (Sahara), Elena Monaco (Egitto copto), Gildas Chasseboeuf (Bretegna), Simonetta Capecchi (Mediterraneo), Salvatore Grande (Argentina), Paolo Galetto (Torino), Mario Pandiani (Parigi), Marco Vacchetti (Dresda), Patrizia Troina (Torino), Sarah Letouzey (Mali), Paolo Pierantoni (Turchia), Davide Fasic (Amsterdam e Mediterraneo), Francesca Bazzurro (Milano), Elena Saraceno (Sardegna), Renzo Gallina (Meso-America).

Qui una recensione della mostra.

Adam Gallina, che nei suoi viaggi ha raccolto diversi strumenti a percussione, ne ha fatto il commento musicale.

06 giugno, 2007

Fogg Art Museum: 150 taccuini di artisti, 10 on-line

Il Fogg Art Museum di Harvard ha una collezione notevole di taccuini di artisti dall'Ottocento ad oggi. Il sito preparato in occasione di una mostra del 2006 è ricco di informazioni e permette di sfogliarne dieci: Jean-Honoré Fragonard, John Singer Sargent, Paul Feeley, Edward Burne-Jones... Si può anche ascoltare un lungo podcast della curatrice. E' difficile, dice tra l'altro Miriam Stewart, che si conservino così tanti taccuini di artisti famosi per intero, quando solitamente ne vengono estratte le singole pagine per venderle separatamente.
Segnalato da Notebookism e da Luisa Carrada.

04 giugno, 2007

Detour New York. Rassegna stampa 2

Si è aperta venerdi 1 giugno la mostra di Detour a New York, e vedo questo ragazzo coi guanti da archivio che sfoglia proprio il mio taccuino! Il primo articolo che trovo sull'argomento è di Io Donna, inserto del Corriere della Sera di sabato. Poche le informazioni, neanche un indirizzo web...