18 aprile, 2013

Nei Campi Flegrei


Busto, sala Rione Terra

Il workshop insieme a Federico Gemma nei Campi Flegrei è stato bello. Dopo molti giorni di pioggia era finalmente primavera. Abbiamo iniziato dal castello di Baia, con degli schizzi veloci di riscaldamento. Qui sopra il primo acquerello della giornata, un altro bicolore con siena bruciata e blu oltremare. I frammenti dei busti ritrovati al Rione Terra di Pozzuoli riescono ad essere commoventi e sensuali per quanto incompleti sono. Questo è stato trovato in una discarica, riutilizzato come parte di un sistema di fognature.

Castello di Baia

La prima giornata è finita davanti al Tempio di Diana - edificio termale come gli altri "templi" della zona, probabilmente un calidarium. La cupola ad ogiva spaccata esattamente a metà è stata dipinta da molti pittori nei secoli scorsi. Ci siamo confrontati con le diverse inquadrature dei nostri colleghi urban sketchers del passato.

tempio di Diana

La dimostrazione di acquerello di Federico Gemma è stata utile per tutti noi e ci siamo divertiti anche domenica, sul lago d'Averno e nel vigneto dei fratelli Mirabella che hanno offerto ai disegnatori un ottimo aperitivo dalle loro Cantine dell'Averno - gli acquerelli sono venuti molto meglio nel pomeriggio!
Grazie anche ad Ernesto Colutta delle Stufe di Nerone e al Batis di Baia per la loro accoglienza e ospitalità all'interno della manifestazione di Bussando alle Porte degli Inferi, appuntamento annuale nei Campi Flegrei che continua per tutto il mese di aprile.

Castello di Baia, sala Rione Terra
 Lago d'Averno

NOVITA': un gruppo di disegnatori napoletani comincia a formarsi, d'ora in poi ci si potrà dare appuntamento per disegnare insieme su Facebook: seguite l'Urban Sketchers group di Napoli!

Altri disegni dei due giorni con le foto di Simonetta Volpe in questo slideshow.

Nessun commento: