30 novembre, 2011

Odissea del Golfo

corso Vittorio Emanuele

Il 2 ottobre scorso ho partecipato ad Odissea del Golfo, una marcia di circa 12 km. per le zone collinari e interstiziali di Napoli, organizzata dal gruppo Stalker. Le pagine del mio taccuino sono state pubblicate da Napoli Monitor. La versione completa è in questo set. Sette ore di camminata a digiuno sotto un sole cocente con una quarantina di persone, attraverso zone interessanti della città, tra vigneti, cave, zone incolte, discariche, vecchie masserie, raccordi della tangenziale, campi bruciati, rioni di periferia e panorami comunque "pittoreschi", sui Campi Flegrei.



C'era anche l'amico Gérard Michel, qui il suo reportage. Mio figlio, forse ispirato dal film Master and Commanders, teneva un insetto stecco in mano mentre lo disegnava da più lati e gli diceva di stare fermo. Queste le pagine del suo taccuino:

odissea del golfo

2 commenti:

hfm ha detto...

I could feel the unique atmosphere of the Golfo and the presence of the Vesuvio. Great!

Emmanuele ha detto...

Che bella cosa! Adoro il gruppo Stalker, e devo dire che sapere che sono in attività mi fa davvero piacere!