28 marzo, 2011

Tracce a Liternum, su pellicola trasparente

Liternum

Dopo la gita a Cuma, con gli studenti di Giugliano sono andata a Liternum. Qui, Scipione si era esiliato dopo aver sconfitto Annibale nelle guerre Puniche. Anche se la villa non è stata mai trovata, negli anni '30 sono stati scavati i resti di un foro, un tempio e un teatro. Per commemorare l'evento fu eretta quest'Ara, che nella tradizione popolare è diventata la "tomba di Scipione", una meta preferita del picnic di Pasquetta dei giuglianesi negli anni Settanta.

Liternum

All'interno dell'area archeologica ci sono diverse costruzioni e fattorie abusive e, dice la volontaria della Pro Loco che ci fa da guida, non se ne andranno mai.

LiternumLiternum












Per convincere gli studenti a disegnare e per rompere il ghiaccio, usiamo il trucco dell'acetato.
"Disegnamo le rovine o anche le case abusive?" Suggerisco di usare fogli diversi che ricorderanno il lavoro di scavo a strati dell'archeologo. Per un po' funziona, finchè si mette a diluviare.
"Tracce" è un progetto extracurricolare per studenti del liceo Cartesio a Giugliano,
a cura di Renata Guadalupi e Maria Falcomatà. Il logo-timbro da mettere sugli elaborati è di Luigi Maisto

In english on Urban Sketchers.

3 commenti:

Luc ha detto...

bello il logo di TRA<<-
ed anche gli acquerelli ...

gg ha detto...

a quando un urban sketch made in napoli?ora che c'è il sole..

Rodolfo Rios ha detto...

Muito belo!

Abraços
Isaiass