30 settembre, 2010

Urban Sketchers al Treviso Comic Book Festival



Andrea Longhi ha curato per il Treviso Comic Book festival una sezione dedicata ai carnet di viaggio di fumettisti e non, assieme a Giovanni Cocco. Sabato mattina ci siamo trovati in una quarantina a disegnare per le strade di Treviso, per un inedito raduno di Urban Sketchers italiani. Qui Andrea distribuisce una mappa del percorso previsto, la borsa e un Moleskine personalizzati con il logo del festival. Che organizzazione!



Un'occasione per reincontrare Miguel Herranz, che disegna un mosaico e Lapin che fa un disegno veloce all'inaugurazione, arrivati da Barcellona. Nel ritratto e col microfono è Gérard Gaillard della famosa Biennale du Carnet de Voyage di Clermont Ferrand che propone collaborazioni future al festival di Treviso, per una rete europea di eventi legati ai carnet di viaggio. Ecco la lista completa degli autori dei taccuini esposti.


La Fondazione Benetton ha ospitato la mostra dei carnet dei non fumettisti, mentre un'altra bella mostra con i carnet dei fumettisti e i taccuini cinesi di Andrea Longhi era allo spazio Paraggi. Quattro vetrine l'immeritato spazio che mi è stato dedicato.

E' la prima volta in Italia che il legame tra fumetti e carnet di viaggio viene dichiarato ufficialmente in un festival, cosa invece del tutto comune nella vicina Francia. E' stato anche uno dei primi appuntamenti tra "carnettisti" italiani per disegnare insieme, segno che siamo sempre più numerosi. Per l'occasione abbiamo addirittura guadagnato una pagina sul sito del Corriere della Sera a cura di Alessandro Trevisani.


Gli incontri spontanei tra disegnatori adesso sono diversi e in varie città, ho aggiunto una sezione "blog collettivi italiani" nel mio blogroll, cosa impensabile solo quattro anni fa, quando ho iniziato In viaggio col taccuino.
Queste novità forse si devono anche alla rivista di fumetti Animals che ha proposto fin dall'inizio i diari di viaggio disegnati ai lettori italiani. Sul prossimo numero di ottobre ci sarà infatti un mio reportage con storie miracolose napoletane.



3 commenti:

4ojos ha detto...

ufffffffff.

freekhand ha detto...

ê stato veramente bello, non pensi?
Ti posso rubare la foto delle mie mani? magari la userei come avatar :)

Andrea Longhi ha detto...

grazie per il bel pezzo!
ci vediamo presto :)