28 aprile, 2010

Salice cadente

Salice

Lungo la Zittola a Montenero ci sono diversi salici caduti, forse ammalati. Sono perfetti per il taccuino orizzontale e per giocare a cavalcarli. Speriamo non ne cadano altri però.

4 commenti:

Quattrosalti in Majella ha detto...

Il tono bassissimo di questi tuoi souvenir mi fa pensare a quanto è fortunato quel bimbo che cavalca i salici

Schizzinosa ha detto...

...e prima del bimbi e degli acquerelli, quando s'andava ad arrampicare in Majella, era anche molto bello.

Luc ha detto...

Mi ricordo di una estate di fine anni '70 in cui piantammo le tende dalle parti di caramanico, sui prati verso le pietraie della maiella. e di una salita infinita e bellissima, fino alla croce sulla cima del block house, con i resti del rifugio come fosse esploso, che giacevano lì vicino, a ricordare quello che può fare il vento. un sole d'agosto ed un vento che tagliava in due, quasi da faticare a stare in piedi. ho una foto da qualche parte, nei cassetti, che mi ritrae lì, seduto sotto la croce. e poi la meravigliosa discesa a balzi sui ghiaioni ... quando le caviglie e l'incoscienza lo consentivano.

PS : sei stata a Comicon. Io venerdì. Sempre bello esserci

Eduardo Salavisa ha detto...

Lindo desenho. E graficamente, na horizontal, está uma linda página.