09 maggio, 2008

Michel Longuet e l'Odéon

In una delle sue consuete passeggiate cittadine con taccuino, Michel Longuet si è fermato agli Ateliers Berthier, storico deposito di scena dell'Odéon, antico teatro parigino, dove stavano iniziando dei lavori di ristrutturazione. Decide di seguirne lo svolgimento e chiede un permesso per aggirarsi sia tra i meandri dell'edificio, durante la trasformazione in seconda sala dell'Odeon, che all'interno dello stesso Odeon,  a sua volta chiuso per lavori durati diversi anni.
Il taccuino si riempie di note e disegni dall'inconfondibile tratto leggero e ironico, e ci porta dietro le quinte, per scoprire tutto quello che, andando a teatro, normalmente non si vede.

In occasione dei trent'anni di attività dell'Odéon, riaperto recentemente, la casa editrice Actes Sud ha pubblicato alcuni dei disegni di Michel in questo libro, uscito la scorsa settimana. Bellissimo il taccuino originale, che ho avuto la fortuna di sfogliare con l'autore, a Parigi.

4 commenti:

4ojos ha detto...

Michel rules!

petarda ha detto...

prezioso blog, ho fatto un giro anche tra i contatti flickr e ho "rubato" (citandolo, ovviamente!) un'immagine bella bella da un carnet di van occupanter.

josé louro ha detto...

I admire the Michel drawings. Make it seems easy.

mauretto78 ha detto...

Ciao!

Ti ho linkato nel mio blog “Viaggiando Low Cost”, blog di viaggi:

http://viaggiandolowcost.blogspot.com

Se ti va di ricambiare trovi anche il mio banner..

Complimenti per il blog davvero bello!

La mia mail è mauretto1978@yahoo.it

Mauro