02 maggio, 2008

Anniversario

Otto anni fa. Disegnavo per ingannare il tempo. Per fermarlo, magari. Almeno per la durata del disegno.

Gli oggetti al posto del soggetto. La lista dei farmaci invece dei miei pensieri.

Dopo una conversazione con M. Longuet sulle memorie personali e la loro condivisione. Quelle dolorose, solo dopo la necessaria metabolizzazione...

2 commenti:

4ojos ha detto...

El dibujo como terapia... interesante.

Luc ha detto...

tosto, per la miseria !!! ma forse il disegno aiuta in certi momenti. si sposta l'attenzione fuori da se.