13 marzo, 2008

Eugenio Tibaldi per NAtour

Racconto per immagini di ciò che è normale incontrare passeggiando nello spazio di confine. Un metro circa che divide la strada di periferia dalla proprietà privata.Terra franca in cui diversi interessi si incrociano in modo anarchico e selvaggio. La periferia inventa un nuovo modo di comunicare la sua "ricchezza" e la sua "devastazione".Scenografia arrogante che si sente libera di essere il luog prescelto per il cambiamento! Costi quel che costi!Public line 2008 è l'itinerario di Eugenio Tibaldi per NAtour. Giro di Napoli in 80 Moleskine.

Anteprima della mostra su Flickr. Altri post qui. Venite ad incontrare gli autori degli ottanta taccuini domenica 30 marzo alle 18.00, alla stazione Marittima di Napoli - Galassia Gutenberg.

3 commenti:

4ojos ha detto...

Muy buena idea y bonita realización

Melina2811 ha detto...

Complimenti un bellissimo blog. Ciao da Maria

edilavorochefai ha detto...

bellissimo taccuino..:)