17 luglio, 2007

Colonna sonora

Senza macchine lo spazio si dilata.
Diventa un luogo surreale, un film senza la colonna sonora. Si sentono solo voci, c'è un vento fresco che viene dal mare. Siamo in una città di mare, con i gabbiani, le barche a vela...
Dalle 9 alle 13, solo di domenica.

3 commenti:

Clark Kent ha detto...

eheheheheh...carinooooo

hana J. ha detto...

mi piacciono tanto i tuoi disegni, sono come un sogno delicato...

Bulgakov ha detto...

E' uno strumento musicale meraviglioso il mare. Un sottofondo discreto, che si riempie dei suoni di chi lo vive. Ieri sera ero ad un concerto in riva al mare. La tromba di Fresu ad un certo punto è stata accompagnata dalla sirena di un peschereccio ... non avrei mai potuto pensare ad un intervento più intonato.