26 marzo, 2006

Simonetta Capecchi

"Sedersi per terra da qualche parte e tirare fuori la scatoletta dei colori è diventato un momento molto prezioso per me: sono riuscita ad avere un tempo mio, una sospensione del tempo, un rallentamento in cui mi concentro solo su ciò che sto guardando e stabilisco un contatto col luogo dove sono. La considero una sorta di meditazione, mi sento in pace e in sintonia con il mondo. Questo tempo di solito corrisponde al massimo a venti minuti ma “vale” per tutta una giornata".

In mostra Galassia Gutenberg, Napoli Castel dell'Ovo, dal 1 al 4 aprile 2006.

2 commenti:

Dadà ha detto...

Bello avere una passione che ti porta serenità e armonia con il mondo...a me una simile sensazione me la dà avere accanto il mio amore...

sdrufola ha detto...

Si, vale per tutta una giornata